2017-07-31 11:17:13
Cold e-mail: cosa sono e a cosa servono
Cold e-mail: cosa sono? E perché spesso vengono considerate spam?

Cold e-mail: uno strumento dalle ottime potenzialità, ma...

"Cold e-mail", le chiamano in anglofono. Verrebbe da pensare: l'ennesima diversa modalità per indicare qualcosa di spammoso, che disturba il destinatario... e in effetti, poco ci manca. Vediamo cosa sono le cold e-mail e a cosa servono.

COLD E-MAIL: COSA SONO

Le cold e-mail sono messaggi di posta scritti da un potenziale cliente e indirizzati a te a livello personale senza che fra voi due ci sia mai stato un reale contatto diretto. Di solito le cold e-mail contengono una proposta commerciale, un'offerta di un servizio o di un prodotto nel tuo ambito di interesse o semplicemente un contenuto per un primo approccio conoscitivo.

Nella maggior parte dei casi, il prospect (tu, potenziale cliente) non conosce colui che lo sta contattando: ed è per questo che si chiamano "email fredde", o meglio "email a freddo", perché il mittente si muove in autonomia reperendo e scremando contatti interessanti per la sua attività senza aver mai avuto con loro una precedente relazione.

COLD E-MAIL: A COSA SERVONO

Le cold e-mail sono usate specialmente da professionisti, consulenti, venditori per agganciare un contatto diretto e intraprendere una comunicazione di tipo commerciale. L'obiettivo può essere farsi conoscere (brand awareness, personal branding) o semplicemente vendere.

COLD E-MAIL: COME SONO STRUTTURATE

 Le cold e-mail hanno almeno 2 elementi essenziali:

  1. Un oggetto accattivante, talvolta con il nome del destinatario;
  2. Un corpo del testo in cui si snocciola in modo delicato la proposta commerciale, facendo leva su dubbi, problemi e interessi reciproci, su strumenti che si pensa siano utili per colui che viene contattato, su servizi innovativi, su pacchetti scontati etc.

Su Good Sales Emails trovi esempi interessanti di cold e-mail in lingua inglese.

COLD E-MAIL: DOVE ARRIVANO

Le cold e-mail di solito arrivano tramite posta elettronica oppure tramite messaggio privato in LinkedIn: questi sono i due sistemi più gettonati.

"Ma da dove prendono il mio indirizzo e-mail", viene da chiedersi? Beh, semplice:

  • Dal tuo sito internet;
  • Dal tuo profilo LinkedIn;
  • Dal tuo profilo pubblico su qualche altro social network;
  • Dai tuoi commenti in forum e blog.

COLD E-MAIL: SPAM O E-MAIL MARKETING?

Stando a quanto descritto finora, potremmo vedere le cold e-mail come non troppo diverse da una telefonata di telemarketing. Ed è questo il vero problema delle cold-email: nella maggior parte dei casi sono percepite da parte del destinatario come fastidiose e spammose (sebbene siano ovviamente meno invadenti del telemarketing). Il risultato? Il mittente si trova nella sua casella di posta risposte come "cancellami subito dalla tua mailing list", "non ho autorizzato alcun contatto di marketing" etc etc.

È vero, la differenza tra cold e-mail e spam è sottile... ma c'è. Ti sarà facile capire che c'è un abisso tra inviare e-mail a un database di contatti proponendo prodotti scontati all'80% e scrivere e-mail B2B a prospect selezionati accuratamente: nel secondo caso, quello delle cold e-mail appunto, non possiamo parlare di e-mail marketing puro perché l'obiettivo non è (o almeno, non dovrebbe) essere "sparare sulla massa", ma entrare in contatto con te e pochi altri. O comunque con un numero ristretto di persone, appartenenti a una specifica schiera lavorativa.

Ci sono poi delle best practices per scrivere cold e-mail efficaci; ne parleremo in uno dei prossimi post.

Autore: Claudia Martinelli
Post dal Blog: Email Marketing
287 persone hanno letto questo post.
ALTRI BLOG
Card e Tessere
Email Marketing
Essere Web Agency
Web per Professionisti, PMI e grandi aziende
AUTORI


OB2.IT - P.IVA - 02948750985
Sito conforme al prov. n. 229 - 08/05/2014 Codice Privacy in quanto utilizza esclusivamente cookies tecnici
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001