2016-10-14 09:10:02
E-mail marketing: quando funziona?
È vero che l'e-mail marketing va bene in qualunque situazione e per qualsiasi azienda? Quale lavoro di valutazione deve essere fatto all'origine?

Mail Marketing Solution la soluzione per le tue newsletter!

Come ogni strategia di comunicazione, anche l'e-mail marketing deve essere analizzato a fondo per capire se fa al caso nostro

I professionisti della comunicazione devono offrire ai propri clienti un servizio onesto e mirato ai risultati. In questo rientra anche l'e-mail marketing, strumento di visibilità che vive un dualismo incessante: da un lato è molto sottovalutato e viene portato avanti con superficialità, con risultati spesso scadenti dal punto di vista dell'estetica e dei contenuti; dall'altro è invece over usato, e se ne avvale chiunque per qualsiasi cosa.

Ma è così che l'e-mail marketing può funzionare? O meglio, l'e-mail marketing è sempre in  grado di produrre dei risultati?

E-MAIL MARKETING, QUANDO FUNZIONA: ANALISI PREVENTIVE SU STRATEGIE E OBIETTIVI

Per capire se e come quando funziona l'e-mail marketing bisogna compiere delle accurate analisi inerenti la propria realtà professionale e aziendale.

Ci spieghiamo meglio. Qualsiasi realtà aziendale potrebbe a livello teorico prestarsi all'e-mail marketing, a patto che si tratti di:

  • Una realtà dinamica, con periodiche innovazioni, offerte e nuovi prodotti;
  • Una realtà in grado di costruirsi un proprio database di utenti;
  • Una realtà che già investe in comunicazione (sito internet, social network etc);
  • Una realtà con obiettivi chiari (incremento di vendite, fidelizzazione, aggiornamento etc).

Vediamo questi aspetti punto per punto.

E-mail marketing, quando funziona: realtà dinamica

Partiamo dal presupposto che una realtà dinamica, che propone periodicamente nuovi prodotti, promozioni o innovazioni, ha qualcosa da comunicare, e lo fa con piacere: non basta avere in serbo la notizia, bisogna anche avere la giusta propensione per trasmetterla. Sia che l'e-mail marketing sia gestito da un reparto interno, sia che sia in mano a un'agenzia di comunicazione esterna, l'idea di base deve essere sempre una: aver voglia di comunicare e farlo con entusiasmo. Se si preparano newsletter tanto per presidiare il mezzo di posta elettronica, meglio lasciare perdere.

E-mail marketing, quando funziona: possibilità di crearsi un proprio database

In fase di analisi preventiva è fondamentale capire se si è in grado o meno di crearsi un proprio database di utenti, evitando laddove possibile l'acquisto di un database esterno: l'avere un proprio elenco di clienti può essere preferibile per ridurre la dispersione e per creare un rapporto maggiormente fidelizzato. In alternativa si può partire usando i nominativi di un database acquistato (ponendo sempre la massima attenzione al target), e col tempo creare un database personalizzato di nomi che sono realmente interessati alla realtà aziendale. Come? Ne parleremo in uno dei prossimi articoli.

E-mail marketing, quando funziona: realtà che già investe in comunicazione

Una realtà che già usa altri strumenti per comunicare - sito web, social network, campagne Adwords etc - è sicuramente più credibile di una che non ha nemmeno un sito internet. Nell'analisi preventiva è bene mettere in chiaro questi aspetti: se abbiamo un sito internet, come possiamo migliorarlo per dare una spinta al nostro progetto di e-mail marketing? Se non abbiamo un sito internet, vale la pena farlo? E come lo strutturiamo? 

Sono tutte domande che possono trovare facile risposta se si viene affiancati da veri professionisti della comunicazione.

E-mail marketing, quando funziona: realtà con obiettivi chiari

Altro aspetto importantissimo è la chiarezza degli obiettivi: dove vogliamo che l'e-mail marketing ci porti? Puntiamo all'incremento delle vendite, alla crescita della brand awareness, alla fidelizzazione, all'aggiornamento per gli utenti? 

Ogni obiettivo richiede una strategia apposita e una tipologia di messaggio ben definita: solo con la chiarezza degli obiettivi e una comunicazione studiata ad hoc possiamo far sì che i nostri sforzi impiegati nell'e-mail marketing portino dei frutti. Perché, non dimentichiamolo, una qualsiasi azione di comunicazione fatta tanto per fare, oltre a non produrre risultati rischia di metterci in cattiva luce e ledere all'immagine della nostra azienda.


Nel prossimo articolo entreremo nel vivo dell'e-mail marketing per parlare della sua fase più operativa, il messaggio, per vedere insieme quando esso può davvero funzionare. 

Autore: Claudia Martinelli
Post dal Blog: Email Marketing
306 persone hanno letto questo post.

 

http://www.mailmarketing.solutions/img/logo.png

Con Mail Marketing Solution le newsletter
non sono mai state cosi’ facili e alla portata di tutti

Prova ora! 50 crediti omaggio per provare il sistema

 

ALTRI BLOG
Card e Tessere
Email Marketing
Essere Web Agency
Web per Professionisti, PMI e grandi aziende
AUTORI


OB2.IT - P.IVA - 02948750985
Sito conforme al prov. n. 229 - 08/05/2014 Codice Privacy in quanto utilizza esclusivamente cookies tecnici
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001