2016-06-07 12:29:08
Apertura delle e-mail e analisi delle statistiche: alcune precisazioni
DEM e newsletter: l'analisi delle statistiche è fondamentale, ma bisogna fare attenzione ai dati falsati

Mail Marketing Solution la soluzione per le tue newsletter!

L'e-mail marketing è uno strumento di comunicazione e di vendita ancora molto in uso: perché è importante analizzarne le statistiche e di quali accorgimenti bisogna tenere conto?

Molte aziende e liberi professionisti puntano sull'e-mail marketing per la crescita del proprio business: l'invio di DEM e newsletter può essere considerata, a seconda del tipo di attività, del target di riferimento e degli obiettivi della strategia di comunicazione, una strategia vincente che permette di raggiungere risultati concreti riducendo la dispersione.

Ovviamente il raggiungimento di questi risultai non è scontato, in quanto sviluppare un prodotto di e-mail marketing (principalmente DEM o newsletter) capace di convertire non è affatto semplice e anzi richiede:

  • un ottimo lavoro di squadra fra Art Director, Web Designer e Copywriter;
  • una conoscenza approfondita del mercato di riferimento e dei principali competitors;
  • una grande esperienza nel marketing;
  • intuito e creatività.

Ma come si valuta un'azione di e-mail marketing e come si capisce se ha permesso di ottenere i risultati sperati oppure no?

E-MAIL MARKETING: PERCHÉ E COME ANALIZZARE I DATI

Come ogni azione di marketing che si rispetti, anche l'e-mail marketing è uno strumento che deve essere analizzato a fondo e tracciato fin dove è possibile, per capire innanzitutto il grado di interesse da parte degli utenti, la dispersione e il ROI (Return on Investment): tutti questi dati sono utili per comprendere se la strategia perseguita è stata efficace e analizzare eventuali intoppi o mancanze, costruendosi anche una sorta di "case history" che permetta la propria esperienza nel campo.

Tutti i moderni sistemi di invio di e-mail marketing consentono o di analizzare i dati di interazione da parte dei destinatari, in particolare:

  • Numero di persone che hanno ricevuto l'e-mail;
  • Numero di persone che hanno aperto l'e-mail;
  • Numero di seconde e terze aperture;
  • Numero di click effettuatuati sui link contenuti.

In particolare per quanto concerne il numero di click ottenuti, già in fase di programmazione è bene prevedere un link di tracciamento diverso per ogni singolo link in uscita, qualora ve ne fosse più di uno: ciò permette di avere il pieno controllo sulle statistiche, osservando quali sono stati i link più cliccati e se l'aspetto grafico o la posizione abbiano influito o meno (quasi tutte le piattaforme di invio di DEM e newsletter sono attualmente in grado di fare questo in modo automatico).

E-MAIL MARKETING: COME SI OTTENGONO LE STATISTICHE

Ma facciamo un passo indietro, e dopo aver capito perché è importante analizzare i dati e quali informazioni si possono ottenere da un'azione di e-mail marketing andiamo a vedere in modo più approfondito come tecnicamente DEM e newsletter restituiscono questi numeri.

  • Ricezione e apertura dell'e-mail: questo dato viene fornito tramite un pixel 1x1, un'immagine trasparente invisibile all'utente che dà un feedback di ritorno al server, andando ad accrescere il conteggio;
  • Link in uscita: come accennato, tra il link in uscita e la landing page (pagina di destinazione) si interpone un codice di tracciamento, ininfluente sul raggiungimento della pagina da parte dell'utente, che permette di conteggiare i click verso quella specifica pagina.

A molti di voi si sarà già insinuato un dubbio: e se il mio client di posta non carica automaticamente le immagini? Bravissimi: eccoci dunque alle precisazioni cui abbiamo accennato nel titolo del post.

E-MAIL MARKETING: QUANDO LE STATISTICHE NON SONO EFFETTIVE

Non tutti i client di posta (Outlook, Thuhderbird) né le web app (Gmail, Yahoo!, Tiscali etc) aprono di default le immagini in ricezione delle e-mail: anzi, sempre più all'utente è data la possibilità di impostare a piacimento un'opzione preferita, ovvero se si desidera che le immagini contenute nelle e-mail in arrivo vengano scaricate automaticamente o no. Questo avviene perché ormai quasi tutti noi guardiamo la posta in mobilità, per cui ci troviamo a dover porre attenzione al traffico dati: il download di un'immagine spesso "costa" parecchi kb.

Cosa significa questo? Significa che qualora uno dei contatti facente parte del database di invio della DEM o della newsletter abbia bloccato il download automatico delle immagini nelle e-mail di ricezione, il pixel trasparente 1x1 non viene restituito al server e quindi i dati relativi alla ricezione e alle aperture sono sfalsati. Oltre a ciò ai aggiunge il problema dei bot e degli antivirus e antispam: in alcuni casi, a seconda del livello di protezione e di altri fattori tecnici, gli spider possono preventivamebte "controllare" la landing page che si cela dietro a un link, andando di fatto a sfalsare ulteriormente i dati.

Alcune piattaforme usate per l'e-mail marketing sono in grado di correggere in autonomia questa problematica: se ad esempio un utente di defult non scarica le immagini - e quindi non scarica nemmeno il pixel 1x1 - ma clicca su un link all'interno della DEM, il sistema lo aggiunge nel conteggio di coloro che hanno aperto l'e-mail. E ancora, altre piattaforme isolano i dati che riconoscono provenire da spider e da bot, restituendo dunque numeri più puliti.

Il consiglio è di informarsi a fondo sul software che si utilizza per le proprie azioni di e-mail marketing: la veridicità e l'affidabilità dei dati è fondamentale per capire ciò che è stato fatto e costruire al meglio ciò che si farà.

Autore: Claudia Martinelli
Post dal Blog: Email Marketing
370 persone hanno letto questo post.

 

http://www.mailmarketing.solutions/img/logo.png

Con Mail Marketing Solution le newsletter
non sono mai state cosi’ facili e alla portata di tutti

Prova ora! 50 crediti omaggio per provare il sistema

 

ALTRI BLOG
Card e Tessere
Email Marketing
Essere Web Agency
Web per Professionisti, PMI e grandi aziende
AUTORI


OB2.IT - P.IVA - 02948750985
Sito conforme al prov. n. 229 - 08/05/2014 Codice Privacy in quanto utilizza esclusivamente cookies tecnici
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001